Marino Firmani 3 settembre
Questa settimana gli Incontri con l’autore e con il vino – promossi dall’Associazione Lignano nel Terzo Millennio presieduta da Giorgio Ardito, e curati dallo scrittore Alberto Garlini e dal tecnologo alimentare Giovanni Munisso – raddoppiano: un “fuori programma” venerdì 3 settembre, sempre alle 18.30 al PalaPineta nel Parco del Mare, con protagonista Marino Firmani e il suo libro “Imparare a imparare” (Aviani & Aviani editore). Presentazione a cura di Flavio Pressacco, modera Roberto Collini.

«Il mio è un racconto autobiografico – spiega l’autore Marino Firmani – scritto con l’intento di dare rilievo all’importanza della motivazione, ossia quella spinta interiore che ti porta a perseverare e a riuscire nell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita, con il desiderio di applicare in una varietà di contesti quanto appreso, e con la curiosità di cercare sempre nuove frontiere. Un auspicio per un nuovo incontro tra generazioni: giovani motivati a mettersi in gioco nell’apprendere e nell’intraprendere, Maestri autorevoli disposti a investire su un futuro umano».

Per molti giovani, il posto fisso, sicuro e tutelato è oggi un sogno. In altri tempi si trattava di un’opportunità alla portata di chiunque. I profili professionali erano chiari e definiti, il raggio d’azione era quello cittadino. I tempi sono cambiati, ma i bisogni essenziali per il benessere delle persone nei luoghi di lavoro sono gli stessi. La politica, le istituzioni, e i soggetti privati protagonisti dei diversi settori economici dovrebbero tenerne conto, per costruire un futuro possibile.

«Il mio desiderio – prosegue Firmani – è quello di rivolgermi ai giovani, figli di un tempo privo di certezze, in balia della “liquidità”, per citare Bauman, che caratterizza tutte le dimensioni della vita attuale. Vorrei invitarli a pensare che si può essere artefici del proprio destino, e che entusiasmo e impegno possono fare la differenza. La mia vuol essere un’esortazione a uscire dalla logica della rassegnazione al presente, per osare a immaginare il proprio futuro, a intraprendere, maturando fiducia in se stessi e sviluppando al meglio le proprie potenzialità, con disponibilità al cambiamento e apertura alle sfide. Imparare a imparare è per i ragazzi una competenza essenziale».

In abbinamento alla presentazione del libro di Marino Firmani “Imparare a imparare”, il Friulano Friuli Colli Orientali DOC 2019 dell’azienda vitivinicola Le Vigne di Zamò di Rosazzo, raccontato dall’enologo Michele Bonelli. Un vino dal colore giallo dorato intenso. Al naso esprime note fruttate e floreali molto dolci, tipiche del Friulano di Rosazzo. Si percepisce l’agrume intenso , buccia di arancia e mandorla dolce. Le note saline e minerali si fondono nel finale con un’intensa crema pasticcera e pasta di mandorle. Molto fresco e avvolgente anche in bocca, si ripercorre la sensazione di mandorla dolce e crema, finale acido e sapido con retrogusto leggermente amarognolo, tipico del vecchio...
All’interno del Palapineta ci sarà un corner allestito da Librerie Coop per poter acquistare le copie dei libri con la possibilità di farsele firmare dagli autori.

Come da Decreto legge del 23 luglio 2021, n. 105 sulle “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19”, sarà possibile accedere agli incontri soltanto se si è in possesso della Certificazione Verde Covid-19/Green Pass comprovante l’inoculamento almeno della prima dose vaccinale Sars-CoV-2 o la guarigione dall'infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi) o l'effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore).

All’ingresso verranno richiesti al pubblico i dati personali, che saranno conservati per 14 giorni. Si consiglia di arrivare al PalaPineta con il modulo già compilato, scaricabile al link https://www.lignanonelterzomillennio.it/download/modulo-tracciabilita.pdf. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Gli Incontri con l’autore e con il vino sono organizzati dall’Associazione Culturale Lignano nel Terzo Millennio presieduta da Giorgio Ardito, e curati da Alberto Garlini e Giovanni Munisso. La segreteria organizzativa è affidata alla Fondazione Pordenonelegge. La manifestazione e le iniziative collegate (corso di scrittura creativa, cene con l’autore) hanno il sostegno della Città di Lignano Sabbiadoro - Assessorato alla Cultura, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, Società Lignano Pineta, Porto Turistico Marina Uno Resort, Hotel President Lignano, CiviBank, Ramberti, Ma.in.cart., Officine Zamarian, Dersut Caffè, Lignano Banda Larga, Nosella Dante, T.KOM, Repower, Neri Maurizio, Koki, Nuova Saldotermica, Marina Punta Verde, Legnolandia.

Elenco News          < Precedente   l   Successiva >