Mauro Corona show al Tenda bar di Lignano Pineta
E' stato un fiume in piena Corona, reduce da un'arrampicata davvero impegnativa il giorno precedente, ma contento di essere al mare, tanto da ricordare una sua vacanza da bambino sulla spiaggia documentata da una foto in bianco e nero con lo slip, senza bandana e senza barba.
"Il canto delle manere" edito da Mondadori è stato introdotto da Alberto Garlini (dotatosi di calice di rosso), che ha dialogato con Mauro Corona trattando anche altri temi. "La vita è togliere non aggiungere" ha sentenziato Corona, spiegando il concetto con gli attrezzi che usa per le sue sculture lignee.
Tanto pubblico era presente al Tenda bar ed i libri in vendita sono andati esauriti. Le dediche, i disegni e gli autografi si sono protratti per oltre un'ora dopo la fine dell'incontro.
Per la parte enologica Giovanni Munisso e Adriano Gigante hanno presentato il Friulano "tipicamente friulano" in degustazione ed invitato i presenti ad una visita in cantina sui Colli Orientali del Friuli.
Corona, accompagnato dalla figlia Martina e dall'inseparabile Duccio di Erto, ha proseguito la serata con una trentina di vacanzieri a cena nel verde del Marina Lounge di Marina Punta Verde. Qui Adriano Gigante dell'omonima azienda vitivinicola, ha abbinato un Rosè spumante di Schioppettino, un Sauvignon ed un Friulano di vigne storiche alle diverse portate di pesce.

Mauro Corona
si racconta tra
Alberto Garlini
e Giovanni Munisso
Elenco News          < Precedente   l   Successiva >