Salvo Sottile al Tenda bar di Lignano Pineta
Il gran caldo "siciliano" ha caratterizzato il sesto appuntamento degli "Incontri con l'autore e con il vino" estate 2009. Ieri alle ore 18.30 in Piazza Marcello D'Olivo lo scrittore e giornalista televisivo Salvo Sottile ha presentato, con una temperatura di oltre 30 gradi e con assoluta calma di vento, il romanzo ambientato nella sua città natale Palermo "Più scuro di mezzanotte - Una storia di mafia" edito da Sperling & Kupfer.
Sottile, caporedattore al telegiornale di Canale 5, ha ripercorso la storia della sua vita di giornalista nel capoluogo siciliano e rispondendo alle domande di Alberto Garlini e del pubblico ha spiegato come la mafia sia stata in parte sconfitta dallo Stato e come la stessa organizzazione sia cambiata in questi ultimi venti anni.
Tutti i libri in vendita sono andati esauriti; il giovane autore ha firmato decine di autografi e dediche.
Per la seconda parte dell'appuntamenteo Massimo Scilipoti e Gioanni Munisso si sono alternati nella presentazione dell'azienda vitivinicola Colognola di Cingoli - Macerata e del Verdicchio D.O.C. Castelli di Iesi vendemmia 2007 in degustazione; alla mescita il sommelier Aldo Bini.
La serata è proseguita a cena con l'autore al ristorante Marina Lounge di Marina Punta Verde sul Tagliamento a Lignano Riviera. Salvo Sottile ed altri 20 vacanzieri hanno potuto assaporare altre tre varietà di vino dell'azienda vitivinicola marchigiana abbinate alle diverse portate.

Salvo Sottile durante l'incontro
spiega com'è strutturata
l'organizzazione mafiosa
Elenco News          < Precedente   l   Successiva >