Romolo Bugaro protagonista al Tenda bar di Lignano Pineta
Romolo Bugaro e "Bea Vita" sono stati i protagonisti dell'appuntamento di ieri al Tenda bar per la rassegna Incontri con l'autore e con il vino - 2010.
L'avvocato e scrittore padovano ritornato a Lignano dopo 11 anni ha raccontato la sua città ed il Nordest con tanti aneddoti e racconti. "Non so inventare, riporto sui miei libri storie vissute" e così il collega avvocato che lo perseguitava gridandogli "Bea Vita" quando Bugaro lasciava il suo studio alle ore 19.30, ha dato il nome al libro ed è diventato uno dei personaggi, che meglio descrivono la voglia di lavorare di tanti imprenditori e professionisti del Nordest; immorale è per loro lasciare il lavoro così presto, per dedicarsi ad altre cose o altre passioni, come quella di Bugaro di scrivere libri. Alberto Garlini, ha introdotto l'amico Bugaro ed ha letto diversi brani del saggio edito da Laterza, un vero spaccato di questa parte dell'Italia con le sue abitudini, i suoi riti, i suoi principi. Diverse sono state le domande del pubblico padovano e nordestino presente all'appuntamento.
Per la parte enologica della serata Giovanni Munisso e Marco Cecchini, hanno presentato l'azienda vitivinicola Marco Cecchini di Faedis del Consorzio D.O.C. Colli Orientali del Friuli ed il Friulano "tipicamente friulano" in degustazione. Alla mescita l'inossidabile sommelier Aldo Bini.
La serata è proseguita per oltre 30 vacanzieri al ristorante "Al Cason" a Marina Uno sul Tagliamento a Lignano Riviera, dove alle portate di pesce sono stati abbinati diversi vini (per lo più bianchi) prodotti dall'azienda vitivincola Marco Cecchini.

Romolo Bugaro
durante la
presentazione
del proprio libro
Elenco News          < Precedente   l   Successiva >